Blog Del Direttore

Censimento per pescare in mare

Di Gionata Paolicchi pubblicato il 09/01/11

Innanzitutto buon anno a tutti gli amici del nostro BLOG ed utenti di Pescareonline. Volevamo non iniziare l'anno trattando l'argomento del giorno? Bene, eccoci qua. Innanzitutto ci dobbiamo rallegrare di quanto fatto dalla Federazione e dal suo Presidente Matteoli, che è riuscito a ben inserirsi nel Ministero delle Politiche Agricole (quello che tratta la pesca sportiva e professionale), ed a portare dalla sua, quindi dalla nostra il Ministro Galan in persona. Questo, per così dire, ci dovrebbe mettere al riparo da possibili attacchi, parlo di attacchi che possono davvero mettere in pericolo la possibilità di pescare. Con questo decreto Ministeriale, si vogliono censire i pescatori italiani, il governo vuole sapere quanti siamo, non ci resta che accontentarlo visto che farlo è facile e non costa nulla. Ovviamente in molti già dicono che questo non è nient'altro un preludio alla licenza di pesca in mare, cosa che mi vede combattuto per un semplice valido motivo: se davvero un domani bisognerà pagare una tassa per pescare anche in mare, cosa ci daranno in cambio? Faranno semine di Spigole ed Orate? Ci riserveranno spiagge? Ci faranno pescare nei porti? Della serie, io pago e te cosa mi dai? Diciamo che in rif. a questo censimento solo una cosa mi lascia perplesso e ne ho parlato con lo stesso Presidente a cena pochi giorni fa: il censimento è esteso anche ai bambini, di qualsiasi età, da 0 in su. Ho fatto quindi notare che nell'acqua dolce questo non avviene, in quel caso non serve la licenza fino a 14 anni, quindi perchè non estendere questa cosa anche al mare? Solo che la legge mi dice: si, ma un bambino sotto i 14 anni non può andare a pescare da solo, deve essere accompagnato da un adulto, provvisto di licenza. Beh anche questo è vero direi. E allora cosa succederà? Chi vigilerà? Chi mi verrà a chiedere il foglietto del censimento compilato, la ricevuta, mentre sono sugli scogli a pesca? Le guardie ittiche? La Polizia? I Carabinieri? Ma davvero qualcuno controllerà? Beh, noi, obbediamo alla legge ed adeguiamoci, commenteremo poi in seguito le cose e capiremo se tutto questo è bene o male, ma ad onor del vero, comincio a credere, che possa essere solo che un bene, lo stato ha capito che esistiamo? Menomale!!! A proposito, c'è tempo fino a marzo!
potete leggere anche un articolo trovato su un quotidiano locale per saperne di più clicca qui

per scaricare il modulo da compilare clicca su questo link comunicazione_triennale


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche: