News

Conclusa Mondo Pesca, un’edizione che guarda a un futuro positivo

Di com stampa pubblicato il 25/11/12

Tante novità interesse sia nel settore della pesca sportiva che professionale. Regioni, Associazioni e operatori impegnati con contributi originali. Paris Mazzanti: “già molte idee per far crescere ulteriormente il salone con nuove attività”.

I riscontri di espositori e visitatori sono molto positivi per l’edizione 2012 di Mondo Pesca, il Salone delle attrezzature ed equipaggiamenti per la pesca professionale e sportiva che si è svolto dal 23 al 25 novembre a CarraraFiere.

“Abbiamo tanti motivi per essere soddisfatti – dice Paris Mazzanti direttore di CarraraFiere a poche ore dalla chiusura dei cancelli – perché tutti gli indicatori tecnici e i riscontri che ci vengono dal confronto con gli espositori sono positivi e abbiamo avuto già la conferma di partecipazione per il 2013 di aziende molto importanti. In attesa del conteggio finale dei visitatori possiamo rilevare che Mondo Pesca, ormai, non è solo un salone tecnico dove sono presenti prodotti e imbarcazioni per i professionisti oltre che una grande offerta di materiali tecnici per la pesca sportiva e amatoriale, ma è anche occasione utile per tutti i soggetti promozionali che operano per far conoscere il prodotto ittico oltre che per avviare riflessioni sulle politiche di settore”.

A conclusione di Mondo Pesca un ringraziamento particolare va alla Federazione Provinciale Pesca Sportiva (FIPSAS) che con l’infaticabile Stefano Sarti è stata motore di un numero incredibile di eventi e iniziative mirate a far conoscere la pesca e la sua cultura soprattutto ai più giovani ma mettendo anche a disposizione un grande esperto come Gionata Paolicchi che, assieme ad altri esponenti della pesca nazionale e internazionale, ha fornito informazioni e suggerimenti tecnici utili con stages sempre affollati.

Mentre i produttori di materiali tecnici per la pesca hanno presentato le ultime novità in catalogo e hanno messo a disposizione canne di ultimissima generazione con ami ed esche per una prova sulla spiaggia dando vita ad un Fishing Test, gli enti di promozione e le associazioni di categoria sono state protagoniste assolute.

È il caso della Regione Sicilia presente in forze con aziende del comparto ittico e con produttori di materiali tecnici che, in un grande spazio promozionale, ha presentati il prodotto migliore della pesca siciliana che è lanciata verso la valorizzazione di un pescato di grande qualità che attende solo di coniugarsi con la cucina tradizionale e innovativa.

La regione Liguria, ormai protagonista fissa con l’obiettivo di promuovere il prodotto ligure anche con un approccio moderno che porti flusso turistico per sfruttare la bellezza e le opportunità delle acque interne, grazie all’attività di Confcooperative-Federcoopesca, ha ideato e realizzato un “teatro del mare” spazio con degustazioni e attività culturali legate alla filiera della pesca, con il supporto dell’Assessore Guccinelli della Regione Liguria.

Coldiretti è stata protagonista assoluta con diverse iniziative che assumo valore strategico per il futuro. A Mondo pesca, infatti, ha fatto conoscere gli obiettivi e le proposte di Impresa Pesca Coldiretti, il nuovo asset associativo che punta a promuovere congiuntamente il prodotto ittico facendolo dialogare con i prodotti della terra creando una sinergia nuova che “crea valore” per prodotti di grande qualità, come i vini, il cui consumo assume una valenza moderna quando sono degustati assieme ai piatti tradizionali di pesce o, assieme al prodotti ittico, sperimentano l’innovazione in cucina e sulle tavole. La selezione, realizzata in fiera, dei cinquanta migliori vini toscani da assaporare assieme al pescato delle coste toscane, è la dimostrazione di come si possa coniugare gusto, qualità e rinnovamento partendo da una tradizione unica.


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche: