Fuerteventura, pesca in mare a 360 gradi!

di Gionata Paolicchi pubblicato il 01/02/16

Difficile raccontare in poche parole le emozioni provate per questo mio primo viaggio nell'Isola di Fuerteventura alle Canarie, fatto a metà gennaio 2016. Con me anche l'amico di una vita Roberto Ripamonti, stiamo andando a girare alcuni episodi della serie tv Surfcasting Adventures giunta ormai alla sua quinta stagione in onda sul canale Pesca 236 di Sky.

Ad aprire il centro di pesca un campione del mondo di canna da riva, un personaggio umile e mai troppo sotto i riflettori nonostante il suo palmares, Riccardo Tonacchera. Riccardo vive e lavora nel mio stesso paese, ci conosciamo da trent'anni e quando mi ha detto della sua idea di aprire degli appartamenti a Fuerteventura e quindi anche un centro di pesca, l'idea mi ha subito allettato!

Quali tipi di pesca si possono fare: dalla barca, bolentino, traina... pare ora sia vietato fare il Jigging... e poi dalla scogliera a spinning o a rock fishing, con la bolognese dalla scogliera ed il surf casting, insomma, tutti i tipi di pesca in mare qua è possibile farli.

Volo da Pisa o Bergamo diretto sull'isola, con Ryanair, quattro ore di volo, mezz'ora di pulmino e si arriva a Corallejo, il paese a nord dell'isola che è la nostra base. Qua è possibile alloggiare in vari tipi di case e appartamenti. Il centro di pesca si chiama Rezon Surf, a gestirlo il figlio di Riccardo, Sandro e sua moglie Iolanda. La famiglia ormai si è trasferita la, solo Riccardo continua a fare avanti e indietro dall'Italia. Per info sul centro di pesca e gli appartamenti basta andare alla pagina https://www.facebook.com/Rezonsurffuerteventura

Ad aiutarli invece con il centro di pesca un ragazzo italiano, di Roma, che da oltre un anno vive giù, ex agonista di surfcasting, amante però dello spinning e della pesca in barca, Roberto Antinogene è la persona che vi accompagnerà a pesca. Noi purtroppo ci dobbiamo dedicare per esigenze contrattuali con la tv solo al surfcasting, dico purtroppo perchè io amo lo spinning e credo che questo sia un grandissimo posto per farlo. Occhio all'escursione di marea: in certi momenti dell'anno arriva anche a due metri... e dalle scogliere, in fase di alta marea, il bagno è assicurato... e non solo se non si sta attenti!

Spigole, carangidi, Serra, Saraghi, è davvero possibile pescare di tutto. Noi in questo viaggio abbiamo preso qualche spigola maculata, tanti saraghi. Le spiagge sono riservate di giorno a surfisti e bagnanti, quindi tutte le spiagge tranne qualcuna desertica sono a loro dedicate, mentre dal tramonto all'alba per i surfisti con la canna via libera! A breve poi anche Ripamonti scriverà un resoconto dettagliato di questo viaggio e a breve andranno in onda i video che abbiamo fatto, due episodi, puntate 3 e 11 della quinta serie in onda in primavera. Ma torneremo presto, con altri amici, per provare le altre tecniche di pesca! 150 euro di volo e poi vivere li costa davvero poco! Una vacanza ideale! La c'erano 22 gradi, da noi 3... provare per credere!






Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)