Blog Del Direttore

Licenza di pesca in mare... parliamone.

Di Gionata Paolicchi pubblicato il 26/11/09

Ma quanto si parla di questa licenza di pesca in mare? Le Aziende non la vogliono (e i pescatori ne sono felici ovviamente), la FIPSAS la vuole (in verità non la vuole...), insomma, la situazione è complessa. Voglio in poche righe cercare di dire la mia, ma più che altro vorrei i vostri commenti su questa vicenda, insomma, vorrei usare il blog e non il forum per aprire questa discussione.

In buona sostanza, FIPO, la Federazione Italiana dei produttori del settore pesca sportiva, insomma, le Aziende ed i marchi più importanti della pesca in Italia, non vogliono assolutamente, basandosi anche su dati esteri, che venga messa la licenza di pesca in mare, perchè si ritiene possa essere un grande danno e che allontani la gente dal pescare in mare.

La FIPSAS invece viene accusata di volere questa cosa, ma in realtà, la FIPSAS (e le parole del presidente sono chiare senti l'editoriale) dice che questa cosa viene dall'alto, dal Ministero e che loro sono stati chiamati in causa, quindi meglio che chiamino in causa loro, che altre Federazioni/associazioni neo nate e poco credibili e non di certo garanti dei pescatori italiani.

E allora, dall'alto ci vogliono mettere una tassa, anzi no, forse non costerà nulla o comunque poco, sarà qualcosa più che altro di simbolico per censire quanta gente pesca in mare e quanto è il prelievo di pesce... beh, questo in realtà, l'ho sentito dire anche da un amico di Marina di Carrara, presidente di una cooperativa di pescatori professionisti di zona: "una sera ho voluto fare un censimento locale, con la mia barca sono andato da Bocca di Magra alla foce del Cinquale, 15 km di costa, ho contato quasi 100 pescatori, con più canne a testa, diciamo tre etti di pesce a testa al giorno, sono 30 kg di pesce prelevato... te credi che io con la mia barca pesco 30 kg di pesce al giorno? Se così fosse sarei ricco!". Insomma, tassa si, tassa no, qualcuno può fermare il Ministero, oppure chi vuole censire e mettere tasse, cosa propone in cambio? Ci riservano tratti di spiaggia? Ci garantiscono che nessuno mette reti a 50 metri da riva? Ci fanno ripopolamenti di spigole ed orate lungo le coste?

Insomma... licenza di pesca in mare, non vi chiedo se la volete, perchè so già la risposta, ma vorrei sapere cosa ne pensate di tutte queste storie che ruotano attorno alla cosa.


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche: