News

News dalla fiera di Carrara

Di com stampa pubblicato il 24/11/12

Dalla supercanna in carbonio alle esche artificiali

I grandi produttori presentano a Mondo pesca il meglio di cataloghi sterminati perché al mare, sul lago o nel fiume la pesca è passione.

Le ultime specializzazioni e le tendenze più raffinate parlano di “spinning” e di Surf casting ma si riferiscono sempre a una passione: quella della pesca, uno sport senza limiti temporali perché può essere esercitato tutto l’anno e in tutti contesti territoriali, dal mare al lago, dal fiume alle acque artificiali. È un universo dove la passione traspare dalle conoscenze tecniche e si riflette nelle scelte degli strumenti fra i quali la canna è la regina incontrastata.

Lo testimoniano i grandi produttori nazionali che sono presenti a Mondo Pesca con il meglio del loro campionario al centro del Salone con i materiali in bella mostra per la gioia di tutti i pescatori; dai giovanissimi fino ai campioni più esperti.

I tre grandi marchi sono impegnati anche a sostenere, fornendo materiale tecnico, un’interessante novità che punta a coinvolgere i visitatori di Mondo Pesca in un Fishing test, la sperimentazione dei prodotti esposti pescando sulla spiaggia a pochi metri dal complesso fieristico grazie alla collaborazione di FIPSAS.

Una breve ricognizione ci porta nello spazio della Tubertini High Quality che ha sede a Bazzano (Bologna) e ci fa incontrare Velio Tubertini che presenta “alcune novità assolute di un catalogo 2013 che sarà pieno di novità con circa 20.000 codici di prodotto per tutte le specializzazioni. Noi siamo molto attenti al rinnovamento del prodotto e alla sua evoluzione e a Carrara presentiamo una novità assoluta come la nuova “Roubesienne concept 8", una canna in carbonio di tredici metri con otto segmenti anziché nove. Un pezzo per superesperti che abbiamo testato a lungo e che consente una velocità di assemblaggio eccellente. Ma non dimentichiamo le canne telescopiche top di gamma che pesano dai 150 ai 200 grammi oltre alle metalliche in tre pezzi. In catalogo abbiamo proposte di grande qualità per il surfcasting con prezzi da 110 a 450 euro ma ci sono canne da gara che mettiamo sul mercato anche a 4.600 euro. L’azienda – conclude Tubertini - dispone di uno staff tecnico di otto unità per seguire i pescatori più esigenti e produciamo anche mangimi per la pastura”.

Il dirimpettaio è un altro grande marchio della pesca sportiva: COLMIC con sede a Reggello dove ci accoglie il responsabile eventi Massimiliano Camilli che focalizza la presentazione dell’azienda sull’innovazione. “Seguiamo con molta attenzione l’evoluzione del gusto e delle specializzazioni dei pescatori. Dopo la diffusione del Surf casting (la pesca dalla spiaggia) oggi si sta affermando lo Spinning, una disciplina che si esercita utilizzando esche artificiali. Il pescatore appartiene a tutte le fasce sociali e diverse sono le disponibilità per cui presentiamo canne in fibra di vetro a partire da 12 euro, molto apprezzate anche dai giovanissimi, fino a canne da competizione da 4.000 euro e oltre”.

Per Andrea Botti, direttore commerciale Italia di TRABUCCO, marchio storico nella progettazione e distribuzione di materiali per la pesca, “stiamo da tanti anni su un mercato che in questa fase mostra segni importanti di rinnovamento e impone perciò grande attenzione alla sperimentazione. Abbiamo in catalogo oltre diecimila articoli ed ogni anno ne rinnoviamo almeno il 30% con un grande sforzo di ricerca che sviluppiamo con il nostro staff ma anche con la collaborazione degli agonisti che sono alla ricerca continua della novità performante. È un grande impegno – sottolinea Botti- che coinvolge sia il gruppo di lavoro nella sede centrale di Parma sia gli appassionati che non ci fanno mancare idee e suggerimenti che valutiamo e approfondiamo perché siamo convinti che solo con la ricerca si può stare al passo con le aspettative del mercato”.


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche: