Blog Del Direttore

Non sempre si vince...

Di Gionata Paolicchi pubblicato il 18/06/09

Solo stamani apprendo dei mondiali per club vinti domenica da una squadra Serba... leggo la news in un sito molto importante ed autorevole, cerco la news in un altro sito, si dicono i primi tre club classificati e basta e penso (e con me tutti gli italiani...) ma il club italiano com'è arrivato??? Chi era il club italiano che partecipava? Niente popò di meno che la mitica e mostruosa squadra della Lenza Emiliana Tubertini che purtroppo, è andata male arrivando a metà classifica. Però mi domando: che male c'è a dire che la squadra italiana è andata male? Cosa è successo al team Tubertini, che considero il più forte al mondo da venti anni a questa parte? Beh, non lo so cosa sia successo e mi informerò, certo è che non mi pare reato dire che la nostra squadra è andata male e mi viene da sorridere a leggere i siti che omettono questa notizia: per me è più notizia che la Lenza Emiliana non ha vinto che invece abbia vinto una squadra Serba! Chi mai se lo sarebbe aspettato? Perchè censurare tale notizia? Perchè fare finta di nulla? Perchè questa omertà? Che rischi si corrono??? Che danno si crea? Non capisco davvero, non capisco, una cosa strana, molto anomala, sulla quale, avrò piacere di investigare. La trasparenza prima di tutto. Nessuno vuole "criminalizzare" il club della Lenza Emiliana, ma, visto che vanta decine di migliaia di "veri tifosi" (come me), capire cosa sia successo, è il minimo e corretto, lecito. Non si possono solo fare i titoli quando si vince, ma anche quando si perde, omettendo, a mio avviso, si fa solo peggio, come se ci fosse qualcosa da nascondere.

Ecco che parlo con Umberto Ballabeni e scopro cosa è successo: "male, molto male il primo giorno, pescosità scarsissima, si pesca per solo venti minuti, arriviamo 24° perchè tra le prove e la gara c'è una differenza abissale, mentre il 2° giorno, capito come risolvere la cosa, facciamo un ottimo 2° posto, ma è tardi per recuperare". Ovviamente Umberto mi spiega nel dettaglio 1000 cose, che non posso spiegare in poche righe, ma non è successo nulla di anomalo, una gara andata male in un campo di gara pessimo ed irregolare, può succedere anche ai migliori, sono umani ed umani devono essere anche quelli che riportano le notizie, commentando gli accadimenti. Mi sembra semplice. Nessuno vuole giustificare la gara della Lenza Emiliana, non sono certo l'avvocato difensore di Tubertini io...

Poi parlo anche con Glauco Tubertini, che mi ribadisce quanto detto da Ballabeni. Ma in Serbia, per conto della Tubertini, un giornalista noto ed un amico nostro, come Alfio Elio Quattrocchi che a breve ci farà avere un suo articolo proprio su come sono andati i mondiali, articolo che pubblicheremo volentieri non appena lo riceveremo.


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche: