Piombi e bombarde per la trota lago

di daniele bonetti pubblicato il 23/11/16

"Piombo" è il termine piu diffuso, molto generalizzato, che l'agonista o comunque la maggior parte dei pescatori utilizza per chiamare la zavorra che si utilizza per la costruzione di una lenza. Quando si parla di "Piombo" nella pesca alla trota ci si riferisce sia al classico piombino (torpille) che a "BOMBARDE" di balsa o di altri compositi plastici; esse sono state inventate fondamentalmente per poter raggiungere lunghe distanze e si sono poi via via evolute permettendo oltre al fatto di poter pescare molto distanti da riva, di poter pescare facilmente sia in superficie che sul fondo. Su di ogni bombarda infatti, oltre al marchio sono serigrafati 2 numeri: il primo indica il peso dell’atrezzo (8gr, 15,gr, 20gr, ecc..), mentre il secondo indica l’affondamento della bombarda una volta che essa si trova in acqua: G0 (non affonda per niente), G1 (affonda come se pesasse 1gr), G3 (affonda come se pesasse 3gr), e così via. Le bombarde da G0 a G3 sono considerate da superficie, da G4 a G6 vengono inserite nella fascia di mezz’acqua e le bombarde da G7 in su vengono definite affondanti. Tutte le bombarde che si trovano in commercio, a seconda di come il pescatore effettua il recupero: mediante pompate della canna, vibrazioni della cima, recupero del mulinello, ecc… per leggere tutto l'articolo vai al link: http://www.macinator.it/trota-lago/lattrezzatura/piombi-e-bombarde.html






Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)