Ricette

LE RICETTE DI ERIKA

Di red pubblicato il 22/04/09


Direttamente dall’Austria, dalla cucina dello Sport Hotel della famiglia Gargantini, ecco a voi una serie di ricette a base di pesce di Erika, moglie di Adriano Gargantini, nostro sponsor e collaboratore e Presidente del Trophyclub:

Alborelle fritte

Una ricetta semplicissima e di facile preparazione 
ingredienti: sale, farina, limone, alborelle 
preparazione: passare le alborelle nella farina e friggerle in olio caldo per circa 10 min.
Una volta pronte scolarle dall’olio, salarle e guarnire il piatto con spicchi di limone.

Trota salmonata al forno con verdure

Anche questa una ricetta facile e sempre a base di pesce facilmente reperibile anche da noi, la ricetta si può fare anche con la trota normale ma si consiglia la salmonata in quanto la sua carne è più saporita ingredienti: aglio, cipolla, salvia, prezzemolo, carote, sale e pepe, 1 bicchiere di vino bianco 
preparazione: tritiamo le carote e le erbe e con una parte di queste si farcisce la trota e spargiamo le rimanenti sopra la trota stessa e nella teglia insieme all’olio, sale e pepe.
Il forno deve essere a 200° e la cottura sarà di circa 20 min.
A metà cottura versare il bicchiere di vino bianco sulla trota.
Noi nell’occasione abbiamo utilizzato una trota di grosse dimensioni, oltre 2 kg, ma consigliamo trote del peso di 500-600 grammi.
 

Alborelle in carpione

In Austria nel Lago Worthersee si pescano delle alborelle che pesano oltre 200 grammi!!! 
Con queste super-alborelle Erika è solita fare le alborelle in carpione, questa volta non avevamo quelle giganti ed abbiamo utilizzato quelle piccole. 
Di facile preparazione anche questa ricetta… forse perché vogliamo invogliare anche i signori uomini a cucinarsi qualcosa da soli…
ingredienti: una volta fritte le alborelle (vedi ricetta 1)
preparazione: una volta preparato il tritato di verdure (vedi ricetta 2) mettere le alborelle in una pirofila di vetro insieme alle verdure tritate poi si ricopre tutto con una metà di olio di oliva e una metà di aceto. 
Lasciatele marinare per due settimane nel frigo e sono pronte. 

 


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche: