Itinerari Italia

Sciabolate in porto a Lavagna

Di Ighli Vannucchi pubblicato il 02/01/13

Non so voi ma quando arrivano telefonate che comunicano la numerosa presenza di pesce non posso resistere… quindi subito a pesca. Finalmente l'amico nonché responsabile dell'area spinning della Trabucco Marco Longinotti mi chiama dicendomi che si prende un pesce al lancio. Marco vive a Chiavari ed io giocando nella squadra locale della città, la Virtus Entella non posso rinunciare ad una pescatina con il mio ex direttore della blasonata azienda di pesca Purefishing, mio vecchio sponsor. Lo spot dove pescheremo è un classico molo, precisamente quello di Lavagna. Arrivo in loco con un po' di ritardo, per via dell'allenamento ma poco importa, perché appena arrivato vedo molte persone che catturano questo strano pesce a me quasi sconosciuto. Lo sciabola. La cosa bella è stata la presenza di molti bambini nonostante la bassa temperatura tra cui il figlio di Marco, Adriano è un Sampei in pieno stile che cattura sciabola a raffica. Con me il fido cagnolino "Genio" che ha voluto provare la sensazione di diventare pescecane in tutti sensi… poi vi racconterò.

Non so in quanti di voi abbiano avuto il piacere di vedere lo sciabola da vicino ma vi garantisco che è un pesce estremamente curioso e divertente se pescato con attrezzature leggere. Marco con il figlio Adriano mi illustrano un po' gli attrezzi del mestieri mostrandomi alcuni prototipi di artificiali della Trabucco che testeremo durante la battuta. Anche io oggi ho un prototipo di canna da provare… una grande novità nel campo dello spinning!!!

Cominciamo a spiegare strategia, tecnica e attrezzatura. La strategia è abbastanza semplice considerando l'ora le 18:00 è buio, quindi pescare nei campi di luce creati dai lampioni e lungo molo e barche dove possono ripararsi i piccoli pesciolini. La numerosa presenza di sciabola permette di cercarli anche abbastanza in porto aperto ottenendo minori catture però…. la tecnica è abbastanza particolare, quando pescheremo a distanza utilizzeremo artificiali pesanti per scendere in profondità ma il recupero una volta raggiunto il fondo sarà lento con pause e ripartenze, spesso abboccheranno in caduta senza alcun giro di mulinello al contrario pescando nei coni di luce vicino barche e strutture faremo una sorta di jiggatina utilizzando come artificiali un po' di tutto dal minnow alla gomma.

L'attrezzatura utilizzata è super light per amplificare la dose di divertimento di questo incredibile "combattente". Il prototipo di canna da provare è un oggetto molto particolare, la sua lunghezza è di 6,9 piedi ed ha un'azione medium fast con potenza di lancio da 1 a 8 grammi. Una canna leggerissima con una piega completa che fa godere il pescatore durante le fasi di combattimento anche con pesci di piccole dimensioni. Un piccolo mulinello taglia 2000 molto leggero per bilanciare il tutto alla perfezione. In bobina ho inserito un trecciatino dello 0,10mm con finale da 8 libbre in fluorocarbon. Gli artificiali utilizzati sono dei prototipi che presto trabucco metterà sul mercato i Mystic Swimmer di Rapture per dare un 'idea minnow sinking (affondanti) non superiori ai 12 cm, inoltre ho provato la gomma per osservare la loro reazione… uno spettacolo!!! Testina piombata da 5 grammi inserendo piccoli shad o anguillina. Lo sciabola diventerà un divertentissimo e ottimo combattente se utilizzeremo l'attrezzatura sopra elencata, in caso contrario sarà salpato in un nano secondo… La battuta di pesca si conclude con numerose catture e  grazie ai consigli di Marco e Adriano ho trascorso un paio di ore spensierate e divertenti ma… Il pesce cane???

Mentre ci salutiamo scambiandoci gli auguri udiamo uno splash in acqua, penso che pesce sarà??? Non era un pesce, era Genio il mio cane. E' normale che un cane cada dal molo e faccia un tuffo di quasi 2 metri??? Penso di no, per fortuna insieme ad altre persone utilizzando un mezzomarinaro siamo riusciti a ripescarlo, ma che spavento. Adesso sono qui nel letto al calduccio con Genio e ripenso ancora a quello splendido pesce che di solito viene pescato a grandi profondità. Grazie a Dio la pesca  non finisce mai di stupirci e ci regala sempre grandi emozioni condivise con amici veri. Cari amici di pescareonline vi saluto e vi auguro insieme al pescecane di Genio un 2013 ricco di catture.
 Un abbraccio Ighli Vannucchi.


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche: