Ricette

Trote in cucina

Di Walter Scandaluzzi pubblicato il 22/04/09

 

 


Oggi vi voglio parlare di come si cucinano le trote a casa Scandalizzi ma… prima devo prendere qualcosa ed eccomi che mi attivo in una sera di luglio sul Cervo pedemontano e a spinning catturo 3 belle fario sui 25 cm. Quale miglior pesce per un degno pranzo che la trota? 
Poi le trote fario dei torrenti hanno un sapore delicato che anche i nobili hanno sempre apprezzato. 

Dopo averle prese si abbia però cura di conservarle in un cestino di vimini con delle frasche e di pulirle appena a casa od addirittura sul posto se fa particolarmente caldo. Ritengo che le si apprezzi a pieno cotte in una padella col burro e poi irrorate di limone, magari con una insalatina come contorno. 
Se appena di misura le si può anche lasciare intere e rigirarle ogni tanto mentre friggono oppure se più grosse è consigliabile fare dei filetti. Un buon vino bianco fresco è la bevanda che si accosta meglio a tutti i piatti di pesce e quindi anche a questo. 

Una variante detta Trote alla Mugnaia stà nell'infarinare i pesci, farli sempre friggere e poi irrorarli col succo di limone direttamente nella padella e continuare la cottura ancora per qualche minuto. 
Io direi di evitare ricette con salse e quanto altro che tolgano il gusto primario della trota… una ricetta semplice-semplice… del resto io sono Walter il Cavedano… mica uno chef!!!

 


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche: