News

Un sogno diventato realtà

Di Michele De Carlo pubblicato il 01/11/12

Sono anni ormai che pratico questa magnifica disciplina senza però aver mai avuto la soddisfazione di catturare delle orate, mentre di spigole ne ho pescate tante! Ecco finalmente una giornata fortunata. Sveglia alle 3:00 e, in compagnia del mio caro amico Peppino, finalmete si parte. Arrivati sul litorale ci accingiamo a trovare le nostre postazion. Lo scenari davanti a noi è tutt'altro che per la pesca all'orata, ci sono onde alte un metro e mezzo, ma non ci facciamo scoraggiare e preparo le canne utilizzando un innesco di Bibi e Cannolicchio. A questo punto le canne entrano in pesca. L'attesa non è molta e dopo nemmeno mezz'ora vedo la canna che si piega di colpo e capisco che a muoverla è qualcosa di grosso: ragazzi, roba da non credere, un combattiumento durato una decina di minuti. La paura di perderlo è tantissima ma con un pizzico di esperienza e anche tanta fortuna sono riuscito a spiaggiare un'orata di 2,7Kg e non finisce qui, a distanza di una mezz'ora arriva un'altra orata da 1,5Kg. Chi se lo aspettava che con un mare così grosso le orate si spingessero sotto costa....Ragazzi, che dire, potete capire la mia felicità! La canna utilizzata è stata la nuova Guerriera XXT della Colmic, il mulinello uno Shimano Ultegra 10000 con filo in bobina dello 0,35. Ho usato un minitrave con un finale dello0,30 in fluorocarbon lungo 2 metri. Il sogno si è avverato a Campomarino in provincia di Taranto.


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche: